Pensiero Positivo - Corsi e appuntamenti

Seminari, incontri settimanali.

Ogni … alle ore …

per info e dettagli:

info@ilcircolodellefarfalle.it

Pensiero Positivo

La filosofia e le tecniche elaborate da Louise L. Hay, hanno cambiato la vita di migliaia di persone. Ma da dove si comincia? Come scardinare gli schemi mentali negativi che portano nella nostra vita paure, depressione, panico, sfiducia? In che modo aumentare la fiducia in noi stessi, il nostro equilibrio psico-fisico, il nostro benessere? Qual è il punto di partenza fondamentale per cambiare in positivo la percezione di se’ e del mondo?…

 

PERCORSI EVOLUTIVI E DI CRESCITA ALLA LUCE DEL PENSIERO POSITIVO

I pensieri sono creativi e noi siamo i pensatori.
Se solo cogliessimo la verità di quest’affermazione, tutta la visione della nostra vita cambierebbe in un istante!

Qualcuno ha scritto: “Se puoi pensare a te stesso come ad un giardino fiorito, attirerai a te solo luci,
colori e profumi. Ciò che pensi di te diventa la tua realtà”. Tutti noi intratteniamo un continuo
dialogo interiore con noi stessi. Siamo sintonizzati sulla nostra radio mentale privata. I programmi
che queste radio trasmettono sono spesso intitolati cosi’: ” non ce la faro’ mai”, “non posso, non ho,
non sono, non merito…”. Questi “slogan” li abbiamo memorizzati sin da bambini, quando
assorbivamo come spugne i modelli che avevamo a disposizione e che nel tempo sono diventati il
leitmotiv della nostra vita.
Se questi pensieri così limitanti, ci rendono insoddisfatti, perché non tentare un nuovo approccio?
Il pensiero positivo non è, come un’interpretazione semplicistica potrebbe suggerire, un invito
all’ottimismo forzato ignorando i dolori e le frustrazioni che ognuno di noi ha incontrato nella
propria esperienza. Il pensiero positivo è il pensiero posto in essere. E’ riconoscere il potere di
scelta che abbiamo ha disposizione ogni volta che interpretiamo la nostra realtà. I pensieri che
scegliamo di concepire danno origine alle esperienze che viviamo. Se, per esempio, pensiamo di
non essere capaci di fare qualcosa, quest’idea diventa vera per noi e le nostre azioni tenderanno a
confermare questa convinzione. Pensare positivo significa accettare l’idea che ogni problema,
incidente o malattia non siano avvenimenti casuali. Essi racchiudono in se’ un messaggio per la
nostra evoluzione e che, una volta colto il senso non abbiamo più bisogno di ripetere
quell’esperienza. La maggior parte di noi crede di poter essere felice nel momento in cui si
verificheranno determinate condizioni nella nostra vita: un nuovo amore, un lavoro migliore, una
casa più bella… e se invece fosse il contrario? Se fossero la felicità e la gioia di essere vivi a creare
il terreno ideale per attirare a noi relazioni costruttive, amicizie sincere, successi professionali, e
quant’altro desideriamo?
Vale la pena di provare, non credete!

La filosofia e le tecniche elaborate da Louise L. Hay, hanno cambiato la vita di migliaia di persone.
Prima di iniziare ad aiutare gli altri, Louise ha guarito se stessa e la sua vita. Il giorno che le fu
diagnosticato un cancro che i medici giudicarono incurabile, invece di accettare questa sentenza
decise che se nulla di esterno poteva guarirla, il rimedio si trovava dentro di lei. Ripercorrendo col
pensiero le tappe della sua vita, giunse alla conclusione che la malattia è il risultato di esperienze
negative, rabbie represse, angosce e frustrazioni trattenute.
Decise quindi di cambiare gli schemi di vita che l’avevano accompagnata sino a quel momento
cruciale per sostituirli con un atteggiamento positivo all’insegna dell’amore.
Da dove si comincia? Qual è il punto di partenza fondamentale per cambiare in positivo la
percezione di se’ e del mondo?

Stefano Melegari, parmigiano doc, di professione imprenditore, fondatore dell’associazione LIFE ! AMA , RIDI, VIVI, Reiki Master e Certified Louise Hay Teacher ci racconta come è iniziata la sua straordinaria avventura nel campo dell’evoluzione personale.

D: Perchè cambiare?

S.M.: A un certo punto della mia vita, ho cominciato a sentire il desiderio di
conoscere e a pormi le classiche domande:  Chi sono? Cosa voglio? Quale è il significato della mia esistenza? E insieme alle domande sono arrivati anche gli incontri “giusti”  le leve che hanno permesso alla mia vita di cambiare verso una più profonda conoscenza di me stesso.

D: quali sono stati gli incontri fondamentali?

S.M.: Le chiavi che hanno aperto la via a questa conoscenza sono il  Reiki e  il Pensiero Positivo.
Dopo alcuni anni di pratica con diversi maestri e con Magister Michel Hardy , fondatore
dell’Istituto Europeo del Pensiero Positivo,  ho cominciato a sperimentare  nella mia vita  la fiducia,
l’amore,  la gioia , l’ apertura non come ideali ma come stati permanenti del mio modo di essere.
La gioia e l’entusiasmo di poter condividere queste esperienze con altri mi hanno portato a diventare Master Reiki e , dopo il  corso negli Stati uniti,  Istruttore autorizzato ufficialmente da Louise Hay (l’esponente più autorevole a livello mondiale nell’ambito del Pensiero Positivo), all’insegnamento delle sue filosofie e tecniche.  Sono docente dell’Istituto Europeo del Pensiero Positivo con cui conduco seminari sull’autostima  in numerose città italiane, capovillaggio nei Villaggi del Pensiero Positivo,  e   inoltre  conduco seminari di  Reiki.
LIFE ! nasce con l’intento  offrire a tutti quelli che “stanno cercando”  esperienze di crescita ed
evoluzione attraverso strumenti  efficaci  e potenti  come gli workshop  del  Pensiero Positivo  e
con  la creatività e la forza trasformativa della risata.
LIFE! Esprime appieno lo spirito di tutte quelle persone che mettono il cuore e la passione in tutto
quello che fa  e che non dimenticano mai che la vita va goduta e celebrata ogni giorno.

D: che cosa si impara da queste esperienze?

S.M.: si impara ad accrescere il proprio livello di autostima e a riappropriarsi del potere personale.
Si comprende che l’autostima è il termometro del nostro equilibrio e che influenza la nostra salute,
le relazioni, la sessualità, la carriera e la prosperità. Inoltre impariamo a leggere in chiave energetica noi stessi e   quello che ci accade e quindi  a ricanalizzare e focalizzare L’Energia verso i nostri veri obiettivi.

D: Chi può partecipare alle attività che tu proponi?

S.M.: Tutti quelli che vogliono esprimere tutto il loro potenziale. Tutti quelli che hanno la
sensazione che la vita è  piena di opportunità ma hanno paura di coglierle. Tutti quelli che vogliono
mettersi in gioco.
Occorre portare con sé  soprattutto tanta voglia di scoprire aspetti insospettati della propria
personalità e tanta voglia di farsi del bene. Noi siamo molto di più di ciò che crediamo di essere!

D: E tu hai scoperto chi sei?

S.M.: Sì, anche se la scoperta di se stessi è un viaggio senza fine pieno di sorprese. Io sto
continuando la mia ricerca e nell’ultimi anni ho avuto il  piacere e l’opportunità di partecipare a
seminari in Italia e all’estero con istruttori come: Sw. Anand Ajad, G. Jampolsky, Jasmuheen, P.
Crane, Andrew Bowling, Frank Arjava Petter.